Portale di Collodi la patria del burattino Pinocchio


CERCA ALBERGHI
Alberghi LUCCA
Check-in
Check-out
Altra destinazione

Podere La Colombaia
Podere La Colombaia

Le Spose di Lisa Abiti Sposa Montecatini
Abiti da sposa



Il Parco di Pinocchio a Collodi

Il Parco di Pinocchio più che un parco tematico è un vero e proprio museo all'aperto, nel quale si rivivono le Avventure del Statua Pinocchio e la Fata di Emilio Greco famoso burattino in un percorso immerso nella natura, nell'arte e nel divertimento.

Situato a Collodi è di costruzione molto più recente rispetto al Giardino Garzoni. L'idea per la sua realizzazione nasce nel 1951 dall'intenzione dell'allora sindaco di Pescia di celebrare Pinocchio con un complesso monumentale. Il professor Rolando Anzillotti infatti indisse un concorso tra i maggiori artisti del tempo tra i quali vinsero ex equo Emilio Greco con la statua Pinocchio e la Fata e Venturino Venturi con la Piazzetta dei Mosaici. Nel 1956 le opere vennero inaugurate all'interno di uno spazio ideato dagli architetti Renato Baldi e Lionello De Luigi.

Ingresso del Parco di Pinocchio Nel 1963 accanto al parco venne costruita l'Osteria del Gambero Rosso di Giovanni Michelucci, che oggi ospita un ristorante ed uno spazio dedicato a convegni, animazioni e laboratori.

Nel 1972 a continuazione del parco venne inaugurato il Paese dei Balocchi un percorso fantastico immerso in un ettaro di macchia mediterranea, progettato da Pietro Porcinai e arricchito da 21 sculture in bronzo e acciaio di Pietro Consagra e da costruzioni dell'architetto Marco Zanuso.Labirinto nel Parco di Pinocchio

Successivamente è stato allestito anche un Museo Biblioteca "Laboratorio delle Parole e delle Figure" di Giovanni Michelucci, riservato all'allestimento di mostre artistiche sulla illustrazione o sul fumetto.

Oggi all'interno del parco si anche trovano spazi per la sosta, per colazioni al sacco, un bar-ristoro ed un ampio spazio giochi. Per maggiori informazioni i recapiti sono: Tel. 0572 429341 - Fax 0572 429614